Sto bene e si vede

Pelle pura capelli piu' forti

Tutti vorremmo che la nostra pelle e i nostri capelli fossero sempre esteticamente perfetti e in salute. La pelle spesso si presenta impura, con acne, arrossamenti, opaca e poco luminosa, mentre i capelli capelli appaioni sottili, sfibrati e fragili. Stati di stanchezza fisica e mentale, stress, diete ipocaloriche e i cambi di stagione sono possibili cause che influiscono negativamente sull'ecosistema intestinale e condizionano lo stato di salute dei capelli e della pelle.

La flora batterica intestinale

Le impurità della pelle e la fragilità dei capelli possono essere conseguenza di un alterato equilibrio della flora batterica intestinale, quel delicato e fondamentale ecosistema costituito da milioni di miliardi di microorganismi che vivono in reciproco equilibrio.

Sappiamo ormai che la nostra microflora batterica intestinale è fondamentale per mantenere in salute il nostro organismo. Essa è decisiva in alcune attività dell'intestino, come la creazione di un ph acido inospitale per i batteri potenzialmente patogeni, la produzione di vitamine, e la partecipazione all’assorbimento di sostanze necessarie per il nostro corpo. Le disbiosi intestinale, cioè le alterazioni della flora batterica intestinale, possono quindi creare disturbi, oltre che malattie conclamate.

L’accumulo delle tossine, prodotte dai batteri patogeni, può provocare:

  • diminuzione delle difese immunitarie con una predisposizione alle infezioni,
  • perdita di energia
  • manifestazioni cutanee (acne, dermatiti atopiche, eczemi) e degli annessi cutanei, come l'indebolimento e la caduta dei capelli.

I cambiamenti nello stile di vita e delle abitudini alimentari sono necessari per migliorare l’equilibrio della nostra flora batterica intestinale: evitare la vita sedentaria e iniziare a fare movimento all’aria aperta; inserire nella nostra dieta frutta e verdura, ridurre gli zuccheri semplici e i dolci; evitare gli alcolici e i super alcolici.

La supplementazione con fermenti lattici serve per arricchire ed equilibrare ma microflora intestinale. Tra questi i lattobacilli e i bifidobatteri, oltre ad agire sulla flora batterica e a migliorare la funzionalità dell’apparato gastrointestinale, proteggono dalla contaminazione da parte di agenti patogeni esterni, aumentando l’acidità e rendendo la regione inospitale.

L’integrazione con lievito vivo, della varietà Saccharomyces cerevisiaem è un valido sosteno per la microflora batterica: il Saccharomyces cerevisiae nell’intestino si moltiplica e ostacola per concorrenza vitale l’insorgenza della flora patogena, migliorando invece la flora batterica intestinale benefica. La stimolazione del sistema immunitario a livello intestinale è quindi in grado di ridurre la produzione e la quantità di tossine microbiche circolanti.

E’ importante associare all’integrazione vitamine che permettano la riduzione della stanchezza e dell’affaticamento (vitamine B2, B5, B6, B9, B12 e vitamina PP), che proteggano le cellule dallo stress ossidativo esterno e interno dato dalle tossine patogene (vitamina B2), che mantengano il normale funzionamento del sistema immunitario (acido folico-B9, vitamina B6 e B12).

Un ulteriore aiuto è dato dalla supplementazione con biotina, vitamina che partecipa alla sintesi delle proteine strutturali, con effetti positivi sulla salute della pelle, migliorandone l’aspetto e l’idratazione, e sui capelli, allentando i ritmi di caduta e regolando la produzione di sebo.

Dott.ssa Paola Cagliero
Biologa Nutrizionista
paolacagliero@hotmail.it

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Usando questo sito sei in accordo con la nostra Privacy PolicyOK